Caravan Salon 2020 precisazioni

Caravan Salon 2020 precisazioni

Messe Düsseldorf e l’associazione “Caravaning Industrie Verband” (CIVD), si legge nel comunicato ufficiale diramato stamane “vedono entrambi il futuro con ottimismo e non vedono l’ora di poter tenere il CARAVAN SALON 2020“.

Dunque una dichiarazione ben precisa, diramata dall’ente fieristico e dalla associazione dei costruttori, una sorta di APC in salsa di crauti.

Questa fiera, che ruota intorno alla vacanza mobile, si svolgerà dal 4 al 13 settembre, invitando tutti i visitatori a scoprire l’ampia varietà di soluzioni offerte per il tempo libero“.

Ecco quindi, che dallo scranno più ufficiale, quello di un comunicato congiunto, ribadiscono la data che per loro è ideale ma che creerà non pochi problemi con altri eventi del settore, in primis il Salone del Camper, che iniziarebbe proprio nel fine settimana nel quale si chiude il CARAVAN SALON.

Siamo fermamente convinti – prosegue il comunicato congiunto – che il CARAVAN SALON possa generare impulsi chiave per l’intero settore e che sia indispensabile per offrire alle aziende un palcoscenico per riavviare l’economia. Per noi è importante sottolineare ancora una volta che la sicurezza e la salute dei nostri visitatori, espositori e dipendenti è sempre la nostra priorità assoluta. Metteremo in atto tutti i requisiti di igiene e sicurezza richiesti in modo completo e responsabile“, afferma Stefan Koschke, direttore del CARAVAN SALON.

In stretta collaborazione con il Ministero per la Salute e l’Economia del Lander del Reno-Vestfalia, sono state varate le necessarie norme di igiene e protezione dalle infezioni, che saranno rispettate in tutta la fiera e all’interno delle sale espositive.

Descrivendo i capisaldi chiave, Stefan Koschke dice: “Adattando i piani di layout in tutte le aree del centro espositivo stiamo rendendo possibile il mantenere ovunque la distanza minima obbligatoria di un metro e mezzo. Tutte le misure igieniche saranno intensificate, ci saranno dispenser di sanificazione a mano messi a disposizione del personale di stand e dei visitatori in tutti gli ingressi e gli stand della sala, per citarne solo una precauzione. Più persone alla volta, che non sono soggette a restrizioni di contatto, saranno ammesse all’interno dei veicoli, dove sarà obbligatorio indossare rivestimenti facciali. Con questa mossa stiamo mettendo in pratica le misure che sono accettate e seguite da gran parte della popolazione“.

Il numero massimo di visitatori ammessi sarà limitato a 20.000 al giorno. “Possiamo garantire questo limite massimo offrendo esclusivamente biglietti online in anticipo per ogni giorno. Questo garantirà anche ai visitatori di essere registrati per nome“, afferma Koschke.  


CARAVAN SALON è di particolare rilevanza come barometro di tendenza per il settore soprattutto in questi tempi insoliti. “Possiamo offrire un’ampia varietà di prodotti in tutte le categorie delle nostre sale. La cosa particolarmente importante quest’anno è che CARAVAN SALON mette in mostra i nuovi articoli e le innovazioni della prossima generazione 2021 di veicoli che possono essere confrontati direttamente tra loro dai visitatori interessati. I visitatori possono aspettarsi una grande line-up di marchi, modelli e layout di veicoli. È ovviamente deplorevole che alcune aziende non entrino a far parte della mischia, ma questa è ovviamente la loro decisione individuale”, afferma Michael Degen, direttore esecutivo di Messe D’sseldorf. Non da ultimo il profilo dei visitatori mette i responsabili in uno stato d’animo positivo. Dal momento che oltre il 90% dei visitatori del precedente CARAVAN SALON proveniva dalla Germania e dai paesi BeNeLux, le distanze da percorrere per questo gruppo target sono relativamente brevi. Allo stesso modo, la fine dell’avviso di viaggio annunciato dal governo tedesco per 31 paesi è un segnale positivo, sottolinea Degen.   

“L’intero team di Messe D’sseldorf attende con ansia il rientro di settembre e farà del suo meglio per incanalare la sua competenza, passione e linfa vitale in questo anno ANCHE CARAVAN SALON, con i più alti standard di igiene possibili, un’esperienza indimenticabile di nuovo”, dice Michael Degen.

Lascia un commento

*