Wellhouse L2 Ford Custom LUX XL 2 dalla Gran Bretagna lezione di italiano

Wellhouse L2 Ford Custom LUX XL 2

Chiamiamolo mistero. Stiamo parlando di una delle due disposizioni interne più popolari sui camper puri degli anni ’70 e ’80, che ha furoreggiato così tanto da essere ben conosciuta nei cinque Continenti.

Nata in Gran Bretagna e in Italia, quasi contemporaneamente, è diventata il simbolo stesso della maestria artigianale degli allestitori del Bel Paese, tanto da divenire anche oggetto di una presentazione al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra del 1980; mai accaduto prima e mai accaduto dopo.

Parliamo della disposizione interna che Wellhouse ha presentato su questo modello con meccanica Ford Custom.

Il Wellhouse L2 Ford Custom LUX XL 2 propone un bellissimo tetto alto ma anche quattro posti comodi in posizione viaggio, che possono essere trasformati velocemente in una pratica dirette per mangiare e due letti singoli per dormire. Il tutto permettendo di avere anche un funzionale blocco cucina e il vano wc. Inutile aggiungere che il tetto così alto permette di avere un matrimoniale come fosse un tetto a soffietto.

Non basta? No, certamente, perché il bello di questa disposizione è che consente di essere scaricabile e quindi di godere di uno dei vantaggi che mancano nella disposizione tedesca, quella nata per ovviare al limite evidente del motore posteriore del Volkswagen Transporter.

Un grazie lo dobbiamo ai maestri britannici di Wellhouse per averci dimostrato ancora una volta che in un mondo nel quale la massa procede in una direzione precisa senza sapere esattamente quale sia e perché, ci sono poi realtà come loro che pensano e agiscono in modo indipendente, cercando di dare soluzioni che tali siano.

Lascia un commento

*