Usi obbedir tacendo e tacendo morir

Duchessa di Vendôme

di Luca Stella

Il titolo di questo intervento, tratto dal poema “la rassegna di Novara” del grande Costantino Nigra, altri non è che il primo motto dell’Arma dei Carabinieri. Come ben sappiamo, verrà poi sostituito, nel 1914 in occasione del centenario, dall’attuale “nei secoli fedele” coniato dal Capitano Cenisio Fusi, sebbene qualche buontempone cercò di attribuirlo al Vate, al secolo il grande Gabriele D’Annunzio.

Essere soliti obbedire tacendo dovrebbe essere l’imperativo di molti, se non tutti, nel momento in cui vengono chiamati ad assolvere, a qualunque titolo, a doveri istituzionali. Così accade anche nel nostro settore.

E accade che ci siano anche passaggi delicati, magari a livello associativo, magari quando si devono rinnovare o meno contratti di una certa rilevanza.

Se qualcuno si mette a parlare di ciò che accade, delle trattative, di ciò che viene detto, scritto o non detto, oppure sottinteso, inserendo numeri, nomi e dettagli, si rischia di inficiare il tutto.

Un rischio che il comparto non può correre solo perché c’è qualcuno che utilizza una pubblica narrazione e non si comprende bene perché.

Essendo costui sotto Padrone, ho chiesto direttamente al Padrone suo di intervenire, speriamo lo faccia presto e bene perché i danni di oggi si ripercuoteranno poi sul futuro del nostro comparto già da domani.

Ammesso poi che ciò che viene raccontato sia vero e, in assenza di prove, siamo autorizzati a pensare qualunque cosa.

Resta una sola domanda, visto che la Storia il ruolo della zabetta lo ha affidato alle donne: perché il ruolo della Mademoiselle Montmorency che all’età di nove anni risponde piccata alla badessa del Cardinale Richelieu, in questa vicenda legata al mondo italiano dei camper, delle caravan, del campeggio e delle fiere, lo sta recitando un uomo?

Per quanti pensino che certi accostamenti storici siano azzardati nel mondo del turismo in libertà, ricordo solo che la Mademoiselle citata era anche Duchessa di Vendôme, curiosamente un marchio di camper puri.

Come è piccolo il mondo.


Lascia un commento

*