Test sui seggiolini troppe sostanze nocive in 4 modelli

Test sui seggiolini troppe sostanze nocive in 4 modelli

 I 20 seggiolini sono stati esaminati e valutati nei seguenti aspetti: sicurezza, maneggevolezza, ergonomia e presenza di sostanze nocive. Complessivamente, 11 hanno ottenuto la nota “molto accomandato”, 5 “raccomandato” e 4 sono risultati “non raccomandato. 

Presenza troppo elevata di sostanze nocive 
I bambini sono soliti a portare a contatto con la bocca svariati oggetti, come pure le parti del seggiolino a loro vicine. Nella fattispecie, il test del TCS applica i medesimi valori limite imposti per le sostanze nocive presenti nei giocattoli, che sono più severi di quelli fissati per i seggiolini auto. Quattro dei 20 seggiolini esaminati hanno fatto registrare un valore tossicologico troppo elevato, tanto da ottenere la nota “non raccomandato”. Infatti, i modelli “Uppababy Mesa i-Size” e “Uppababy Mesa i-Size + i-Size Base” sono ricoperti con un tessuto trattato con la sostanza ignifuga TCPP, mentre i modelli “Hauck iPro Baby” e “Hauck iPro Baby + iPro Base” contengono troppa naftalina, prodotto sospettato d’essere cancerogeno. 

Test di collisione frontale riuscito a malapena
Tutti i 20 seggiolini testati hanno superato le prove di collisione frontale e laterale. Il modello “Hauck iPro Baby + iPro Base”, nel test frontale, ha raggiunto a malapena il limite di resistenza: anche se ha trattenuto il manichino, s’è in parte staccato dalla sua base Isofix. Questo seggiolino offre maggiore protezione in caso di incidente se è fissato con la cintura di sicurezza invece della base. 

Qui la Panoramica dei Risultati, modello per modello

Lascia un commento

*