Scooter elettrici il TCS ha fatto un test su alcuni modelli

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Scooter elettrici il TCS ha fatto un test su alcuni modelli

Onore e merito al Tpuring Club Svizzero che regolarmente sottopone a test impietosi prodotti e mezzi.

Questa volta oggetto dell’attenzione dei tecnici elvetici sono stati gli scooter elettrici.

Sappiamo bene infatti che l’offerta di scooter elettrici è in continuo aumento. Con una velocità massima di 20 km/h, i veicoli testati in questo caso sono scooter elettrici “lenti” e possono essere guidati davvero da tutti.

Il TCS ha esaminato per filo e per segno sette tra gli scooter elettrici di questa categoria più venduti. Nel test, tutti gli scooter elettrici hanno ricevuto almeno la menzione “consigliato”. È però emerso che tutti i modelli testati presentano vantaggi e lacune: nessuno ha infatti convinto pienamente.

Per i sette scooter testati sono stati scelti i modelli più rappresentativi del mercato. La lista comprende i seguenti veicoli:  

Marca      Modello      Prezzo CHF
Yadea        V7               2290
Yadea       DE3             2290
Trotti        Milano          2949
Vespino    7iS               3790
Ridelec   Bikers One    3399
Forza     Sky 2 Racing 3590
Citytwister 3.0 Fatboy  3640

Per avere il prezzo in euro, basta effettuare una conversione utilizzando uno delle centinaia di siti Internet che offrono questo servizio gratuitamente, eccone, per esempio, uno qui

Il test 

 Gli scooter sono stati testati su un banco di prova e a livello pratico. In questo modo, è stato possibile fondare la valutazione globale sia su parametri misurabili, sia su valutazioni soggettive, onde ottenere un quadro generale per ogni prodotto. Per quanto riguarda i criteri soggettivi, la valutazione è stata affidata a due esperti, che hanno lavorato in modo indipendente uno dall’altro. Sul banco di prova è stato possibile misurare valori quali la prestazione di punta, la coppia massima e la capacità delle batterie. Inoltre, si è pure verificato in che misura la capacità delle batterie indicata dal costruttore corrisponde effettivamente ai valori ottenuti nella realtà. Nel corso del test pratico è stato esaminato attentamente il sistema di propulsione, la qualità, la sicurezza, le caratteristiche di guida e la maneggevolezza di ciascun veicolo.

Da Yadea a Vespino, 7 scooter elettrici a confronto: prezzi, sicurezza ed ergonomia

Il TCS ha testato sette degli scooter elettrici più venduti con una velocità massima di 20 km/h. Questi veicoli a zero emissioni locali e stanno diventando sempre più comuni nelle città svizzere. La forma di questi scooter spazia dagli scooter minimalisti a quelli classici fino ai chopper con pneumatici larghi e manubri alti. Il loro prezzo varia da CHF 2’290 a CHF 3’790.

Gli scooter elettrici testati raggiungono un’autonomia tra 58 km e 115 km e la loro potenza di punta è tra 750 e 1390 watt, il che li rende molto adatti all’uso quotidiano negli spazi urbani. Le batterie possono essere comodamente rimosse e ricaricate entro le 5-7 ore. Solo il Forza Sky 2 Racing ha un caricatore  troppo piccolo e impiega più di 12 ore per ricaricarsi.

Gli e-scooter fino a 20 km/h sono considerati biciclette elettriche lente: i conducenti tra i 14 e i 16 anni hanno bisogno la patente  M. à partire dai 16 anni invece questi scooter possono essere utilizzati senza licenza. Attualmente non vi è alcun obbligo di indossare un casco.

Risultati 

 Nel test, tre scooter elettrici hanno ottenuto la menzione “molto consigliato” e i rimanenti quattro quella “consigliato”. Con un’autonomia che varia dai 58 km ai 115 km e potenze misurate tra 750 e 1390 Watt, tutti questi modelli sono ben equipaggiati per l’uso quotidiano, anche quando i percorsi sono più lunghi e le tratte più ripide. Su tutti i veicoli, la batteria può facilmente essere rimossa e ricaricata in uno spazio che varia da cinque a sette ore. Soltanto un modello è munito di un accumulatore sottodimensionato che necessita un tempo di ricarica nettamente superiore alle 12 ore.  
Il test pratico ha messo in evidenza per ogni modello vantaggi e lacune: nessuno ha convinto pienamente. Sebbene i freni su tutti i modelli si siano dimostrati più che sufficienti per la velocità raggiunta, la manovrabilità dei cosiddetti “Chopper” (Citytwister e Bikers One) è talmente modesta che questi veicoli sono poco idonei per la mobilità urbana. A causa della loro struttura, tutti gli altri mezzi elettrici sono sconsigliati ai conducenti con una statura superiore ai 180 centimetri. Quattro scooter testati sono muniti di pedali che possono essere azionati soltanto in maniera molto limitata. A dipendenza della posizione in cui sono montati, questi pedali possono addirittura costituire un serio rischio per la sicurezza nelle curve o nel superare cordoli elevati. Visto che questi pedali non hanno praticamente alcuna funzione e che permettono unicamente di aumentare la velocità massima da 20 a 25 km/h, questi scooter elettrici dovrebbero essere forniti senza pedali.
Il testo ha pure evidenziato che i veicoli del segmento di prezzo inferiore non sono irreprensibili dal punto di vista della qualità di consegna.

Ed ecco le risultanze, modello per modello tra quelli testati:

Yadea DE3

  • Grande autonomia
  • Grande capacità della batteria
  • Maneggevole
  • Non modificabile 
  • Nessun faro a distanza
  • Potenza di punta pittosto bassa

    Risultato finale: molto consigliato

Yadea V7

  • Grande autonomia
  • Buona illuminazione
  • Nicht frisierbar
  • Assenza dei fari a intermittenza frontali
  • Retrovisione pessima
  • Molto piccolo 
  • Potenza di punta pittosto bassa 

Vespino 7iS

  • Freni di alta qualità 
  • Connessione bluetooth
  • Velocità massima troppo alta 
  • Autonomia piuttosto limitata
  • La chiave può essere messa e bloccata nel vano del casco
  • Poggiapiedi per il passeggero

    Risultato finale: molto consigliato

Trotti Milano

  • Indicatore preciso dell’autonomia 
  • Buona maneggevolezza
  • Retromarcia
  • Velocità massima troppo alta
  • Nessuna recuperazione
  • La chiave può essere bloccata nel vano del casco 
  • Capacità della batteria inferiore a quella specificata 
  • Poggiapiedi per il passeggero

    Risultato finale: consigliato

Ridelec Bikers One

  • Freni robusti
  • Manipolazione della batteria
  • Alte prestazioni di picco
  • Scarsa manovrabilità, manovrabilità 
  • Frenata a scatti in discesa

    Risultato finale: consigliato

Citytwister3.0 Fatboy

  • Grande autonomia
  • Freni robusti 
  • Manipolazione della batteria
  • Ottime prestazioni di punta
  • Scarsa manovrabilità, manovrabilità 
  • Frenata a scatti in discesa

    Risultato finale: consigliato

Forza Sky 2 Racing

  • Grande autonomia
  • Due batterie
  • Velocità massima troppo alta 
  • Spina IEC C13 (normale spina dell’apparecchio) 
  • Facile da truccare 
  • Illuminazione scarsa
  • Tempo di ricarica elevato
  • Poggiapiedi per il passeggero

    Risultato finale: consigliato

Consigli del TCS

Le constatazioni dei nostri esperti & i consigli più importanti 

  • Una caratteristica che tutti i veicoli testati, ad eccezione della Yadea V7, hanno è una porta USB per caricare i telefoni cellulari.
  • I veicoli, ad eccezione del Citytwister e del Bikers One, non sono adatti a persone più alte di 180 cm.
  • Una dichiarazione sulla longevità degli e-scooter testati è possibile solo in misura molto limitata. Tracce di ruggine dopo solo un mese, così come viti che si allentano, suggeriscono che i veicoli hanno una durata di vita piuttosto modesta. Nel caso di veicoli non utilizzati o utilizzati molto raramente, le batterie possono scaricarsi completamente e devono essere sostituite dopo poco tempo.
  • Gli e-scooter testati richiedono un massimo di 3 kWh di energia per 100 chilometri, che corrisponde a un costo di circa 60 centesimi. 
  • Secondo l’ordinanza, questi veicoli sono ammessi sulle strade con una velocità massima di 20 km/h (viene aggiunta una tolleranza del 10%). Tre veicoli superano questa velocità massima: il modello Milano (23,2 km/h), il Vespino 7iS (24,7 km/h) e il Forza Sky 2 (24,8 km/h). 
  • Per gli scooter elettrici fino a 20 km/h, è vietato portare un passeggero.
  • Di alcuni e-scooter, la velocità massima può essere aumentata facendo delle manipolazioni – “truccandoli”. Questo è sconsigliato, perché trasforma legalmente i veicoli da moto leggere a moto e quindi richiede un’assicurazione di responsabilità civile separata. In caso di incidente, le prestazioni assicurative possono essere completamente annullate.
  • L’acquisto di questo veicolo online deve essere considerato con attenzione, poiché non c’è una persona di contatto locale per le riparazioni e la manutenzione del veicolo non è prevista.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Non perderti nessuna notizia. Iscriviti alla nostra Newsletter.