Napoli sotterranea

Napoli sotterranea

Ogni volta ci si domanda: dove ci porterà questa volta Catia D’Antoni di Viaggingiro.it con il suo fido camper?

E questa volta la suggestione del viaggio proposto è davvero notevole e per due motivi, perché la Napoli sotterranea è una città nella città e quindi merita di essere visitata poiché trattasi di un luogo unico al mondo, ma anche perché è forte il contrasto con la metropoli “di sopra”, piena di vita e di voglia di vivere come nessun’altra al mondo.

Il forte contrasto tra la vita “di sopra” e la morte “di sotto” è davvero unico.

In fondo Napoli è la Capitale del Sud Italia, di quel Regno delle Due Sicilia capace di avere, in epoca pre-unitaria, zero debito pubblico, istruzione, sanità e tecnologia a livello di primato europeo e una disoccupazione tale da non annoverare emigranti.

E’ anche la città dove hanno trascorso i loro giorni personaggi del calibro di Giambattista della Porta, Pontano Paisiello, Giulio Cesare Cortese, Basile, Totonno Petito, Benedetto Croce, Di Giacomo, Viviani, Caruso, Parisi, Toto’, i De Filippo, Massimo Troisi. Lì nacque e solo in quel contesto poteva nascere Il Mattino di Scarfoglio.

Ma adesso lasciamoci accompagnare da Catia D’Antoni di Viaggingiro.it e vediamo cosa ci aspetta “lì sotto”.

Lascia un commento

*