MyMEDCARD al Salone del Camper 2019

MyMEDCARD al Salone del Camper 2019

Debutta al Salone del Camper 2019 una interessante proposta per la sicurezza, la salute e la prevenzione destinata ai turisti itineranti che viaggiano in camper, in caravan o con la tenda.

Future Medical Innovation ha sviluppato la piattaforma MMC, da cui la denominazione (myMEDCARD). 

Si tratta di una card che contiene un codice NFC e un QR code entrambi leggibili dai telefoni cellulari.

È un dispositivo medico, un passaporto sanitario digitale riconosciuto dal Ministero della salute con il N°1847615, con l’intento di divulgare un concetto moderno ed evoluto di autoconsapevolezza ed autogestione della salute, in sintonia con il ruolo fondamentale svolto dai medici di fiducia.

Ogni utente dispone, infatti, di uno strumento di semplice ed intuitiva comprensione, attivazione ed uso, studiato per venire in aiuto sempre e dovunque in situazioni di emergenza e per custodire i documenti e le immagini, anche non necessariamente sanitarie, che desideriamo tenere sempre con noi.

Questo è un enorme vantaggio, visto che ad ogni utente è riservato uno spazio online, la cartella clinica personale PHR, in cui, in autonomia o con il supporto di un operatore sanitario di fiducia, inserisce e rende accessibili i dati “di emergenza” e la documentazione sanitaria di cui ritiene utile poter disporre, sempre e dovunque. 

La gran parte dei centri convenzionati inviano automaticamente i referti sulla repository dell’utente.



Fondamentale poi è la funzione ICE (In Case of Emergency), che permettere di rendere visibili al soccorritore tutti i dati utili ad una rapida e mirata assistenza, soprattutto se la vittima non è cosciente laddove i secondi possono modificare in senso favorevole o sfavorevole l’esito di un intervento.

L’utente viene invitato ad inserire in questa specifica sezione i dati che ritiene utile far conoscere in caso di eventi fortuiti in cui non si trovi in grado di fornire efficace collaborazione ai suoi soccorritori (alterazioni dello stato di coscienza, problemi linguistici e ogni altro dato fondamentale per un soccorso senza problemi.

Nella funzione ICE potremo così inserire dati come: Residenza, Contatti personali, Medici di riferimento, Farmaci in uso, Diabete, Allergia documentata a lattice, Presenza di protesi e stimolatori portatili, Emodialisi, Pregresso trapianto d’organo, Autorizzazione a espianto di organi, Gravidanza in corso, Portatore di malattia rara, Donatore di sangue, Gruppo sanguigno, Precedenti reazioni avverse da farmaci, alimenti, punture di insetti.

Altra importantissima funzione: geolocalizzazione con invio della posizione al codice ICE inserito e chiamata all’112.

Incidenti stradali, in montagna, nei boschi, in un paese straniero…….. ricevere i soccorsi attraverso il semplice invio della posizione in automatico e senza necessità di telefonare, SALVA LA VITA. Fatti recenti di cronaca hanno portato alla luce le falle del nostro sistema permettendo ad una persona di non essere soccorsa per tempo perché non si è stati in grado di geolocalizzarlo….. questo con la myMEDCARD non sarebbe accaduto

I centri medici convenzionati offrono ai possessori della myMEDCARD uno sconto sulle prestazioni ed una buona pare di esse invia il referto direttamente sulla cartella clinica personale dell’utente in assoluta sicurezza (GDPR)

Consulto di secondo livello al medico specialista. Assistenza medica in Italia e all’estero

Ovviamente questo è solo una parte di tutto ciò che la applicazione (APP) riesce a fare.

Dunque non uno scherzo, non un gadget ma un dispositivo medico certificato che offre qualcosa di veramente così utile e indispensabile che la domanda sorge spontanea: perché nessuno ci ha pensato prima?

MyMEDCARD si trova al Salone del Camper 2019, Padiglione 02, stand J 049

Lascia un commento

*