Lippert futuro roseo per i veicoli ricreazionali

Lippert futuro roseo per i veicoli ricreazionali

Poco dopo che la sua azienda ha annunciato “risultati eccezionali” nel suo rapporto finanziario del terzo trimestre, il presidente e amministratore delegato di LCI Industries Inc., Jason Lippert, ha detto che vede l’attuale domanda di veicoli ricreazioni, camper o roulotte che siano, durare anche nel prossimo futuro, grazie al particolare stile di vita che permettono.

Nel suo rapporto del terzo trimestre, LCI ha dichiarato un utile netto di 827,7 milioni di dollari nel terzo trimestre, con un aumento del 41% anno su anno.

Tra gli altri punti salienti, la crescita delle vendite del segmento aftermarket di 185,7 milioni di dollari nel terzo trimestre, con un aumento del 149% rispetto all’anno precedente, nonché una crescita delle vendite internazionali di 59,5 milioni di dollari nel terzo trimestre, con un aumento del 69% rispetto all’anno precedente.

LCI è stata in grado di capitalizzare le richieste record di vendita al dettaglio del settore veicol iricreazionali.

Lippert ha detto agli analisti di investimento durante una conference call che sono stati guidati da forti tendenze nel settore ricreativo all’aperto con nuovi clienti e famiglie che hanno scoperto i benefici della vita in campeggio, con camper e caravan.

La nostra leadership c’è ed è pronta a continuare ad assumere un livello di domanda maggiore per il prossimo futuro, poiché gli indicatori chiave nel nostro settore indicano una domanda record pluriannuale“, ha detto Lippert.

Inoltre, prevediamo che le tendenze che circondano la vita all’aria aperta continuino ben oltre il breve termine, con un numero record di veicoli ricreazionali attualmente in circolazione negli Stati Uniti e il 70% dei nuovi acquirenti che confermano la loro predilezione per questo stile di vita, sostituendo il proprio veicolo. Siamo perciò molto incoraggiati per le prospettive a lungo termine di queste tendenze, che soffiano come venti a favore nelle nostre attività legate all’aria aperta. Non c’è dubbio che anche dopo che l’ansia legata alla pandemia si sarà risolta, molti americani vogliono continuare a cercare opzioni di vacanza più sicure che offrono migliori esperienze complessive per un maggiore controllo sul loro ambiente, distanziamento e posizione, e probabilmente viaggiare meno attraverso aeroporti e alberghi.

Lascia un commento

*