LCI Industries e un difficile 2019

LCI Industries, capovolta a Lippert Components Inc., oggi (11 maggio) ha registrato un calo dei risultati di vendita per l'intero anno per il 2019, mentre il fatturato del quarto trimestre è aumentato del 5%. Il fatturato netto consolidato per l'intero esercizio 2019, conclusosi il 31 dicembre, è stato pari a 2,4 miliardi di dollari, in calo del 4% rispetto al fatturato netto dell'intero 2018 di 2,5 miliardi di dollari. L'utile netto per l'intero 2019 è stato di 146,5 milioni di dollari, pari a 5,84 dollari per azione diluita, rispetto all'utile netto di 148,6 milioni di dollari, pari a 5,83 dollari per azione diluita, per l'intero anno 2018. La diminuzione delle vendite nette anno su anno riflette la continuazione delle minori spedizioni all'ingrosso di RV osservate nel corso dell'anno, in quanto i concessionari hanno continuato a correggere i loro livelli di magazzino, parzialmente compensati dalla continua crescita dell'OEM delle industrie adiacenti dell'azienda, mercati aftermarket e internazionali. Le vendite nette derivanti da acquisizioni completate dalla società hanno contribuito con 93 milioni di dollari nel 2019. Il fatturato netto consolidato per il quarto trimestre 2019 è stato pari a 564 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto al fatturato netto del quarto trimestre 2018 pari a 536,6 milioni di euro. L'utile netto del quarto trimestre 2019 è stato di 28,8 milioni di dollari, pari a 1,14 dollari per azione diluita, rispetto all'utile netto di 20,2 milioni di euro, pari a 80 centesimi per azione diluita, nel quarto trimestre del 2018. L'aumento delle vendite nette anno su anno per il quarto trimestre 2019 riflette l'impatto delle acquisizioni completate nel trimestre, oltre alla crescita organica nei settori adiacenti dell'azienda OEM, aftermarket e mercati internazionali, parzialmente compensata da spedizioni all'ingrosso di camper inferiori. Le vendite nette derivanti da acquisizioni completate dalla società hanno contribuito con 35 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2019. "Nel 2019 abbiamo notevolmente avanzato la diversificazione di LCI attraverso sette acquisizioni strategiche investendo quasi 450 milioni di dollari, tra cui la nostra più grande acquisizione fino ad oggi, CURT Group, che ha effettivamente raddoppiato le dimensioni della nostra attività aftermarket e ha accelerato il nostro percorso per diventare un leader dominante nello spazio", ha dichiarato Jason Lippert, Chief Executive Officer di LCI Industries. "Inoltre, nell'ambito dei nostri sforzi per ampliare la nostra presenza internazionale, nel gennaio 2020 abbiamo chiuso l'acquisizione del primo fornitore di finestre Polyplastic Group, che ci permetterà di crescere ulteriormente nei principali mercati europei. Questa espansione, unita al nostro impegno per l'innovazione e l'esecuzione su iniziative operative, ha sostenuto un ritorno alle vendite del 5% nel quarto trimestre rispetto a un calo dell'8% del settore, ampliando al contempo i margini operativi di 120 punti base , anno su anno. "In vista del 2020, manteniamo la nostra attenzione alla fornitura di prodotti nuovi e innovativi, sfruttando le nostre competenze principali nei mercati adiacenti, aumentando l'efficienza operativa e realizzando sinergie da queste recenti acquisizioni. Rimaniamo ottimisti sulle opportunità che ci attendono e siamo fiduciosi che il nostro team continuerà i suoi sforzi per costruire sul nostro slancio per offrire ulteriormente valore ai nostri clienti e azionisti." Il contenuto dell'azienda per rimorchio di viaggio e il camper a trazione sornione per i 12 mesi sono aumentati di 169 a 3.618 dollari, rispetto ai 3.449 dollari del 2018. L'aumento dei contenuti nei trainabili è stato il risultato della crescita organica, tra cui l'introduzione di nuovi prodotti e l'aumento dei prezzi, nonché le acquisizioni. Il contenuto dell'azienda per camper per i 12 mesi è diminuito di 127 a 2.364 dollari, rispetto ai 2.491 dollari dei 12 mesi. La diminuzione del contenuto nei camper è stata principalmente il risultato del passaggio del mix all'ingrosso a unità più piccole.

LCI Industries, appartenente a Lippert Components Inc., oggi, 11 Febbraio, ha registrato un calo dei risultati di vendita per l’intero anno nel 2019, mentre il fatturato del quarto trimestre è aumentato del 5%.

Il fatturato netto consolidato per l’intero esercizio 2019, conclusosi il 31 dicembre, è stato pari a 2,4 miliardi di dollari, in calo del 4% rispetto al fatturato netto dell’intero 2018 di 2,5 miliardi di dollari. L’utile netto per l’intero 2019 è stato di 146,5 milioni di dollari, pari a 5,84 dollari per azione diluita, rispetto all’utile netto di 148,6 milioni di dollari, pari a 5,83 dollari per azione diluita, per l’intero anno 2018.

La diminuzione delle vendite nette anno su anno riflette la continuazione delle minori spedizioni all’ingrosso di veicoli ricreazionali osservate nel corso dell’anno, in quanto i concessionari hanno continuato a correggere i loro livelli di magazzino, parzialmente compensati dalla continua crescita dell’OEM delle industrie, mercati aftermarket e internazionali.

Le vendite nette derivanti da acquisizioni completate dalla società hanno contribuito con 93 milioni di dollari nel 2019.

Il fatturato netto consolidato per il quarto trimestre 2019 è stato pari a 564 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto al fatturato netto del quarto trimestre 2018 pari a 536,6 milioni di euro. L’utile netto del quarto trimestre 2019 è stato di 28,8 milioni di dollari, pari a 1,14 dollari per azione diluita, rispetto all’utile netto di 20,2 milioni di euro, pari a 80 centesimi per azione diluita, nel quarto trimestre del 2018.

L’aumento delle vendite nette anno su anno per il quarto trimestre 2019 riflette l’impatto delle acquisizioni completate nel trimestre, oltre alla crescita organica nei settori adiacenti all’OEM, aftermarket e mercati internazionali, parzialmente compensata da spedizioni all’ingrosso.

Le vendite nette derivanti da acquisizioni completate dalla società hanno contribuito con 35 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2019.

Nel 2019 abbiamo notevolmente avanzato la diversificazione di LCI attraverso sette acquisizioni strategiche investendo quasi 450 milioni di dollari, tra cui la nostra più grande acquisizione fino ad oggi, CURT Group, che ha effettivamente raddoppiato le dimensioni della nostra attività aftermarket e ha accelerato il nostro percorso per diventare un leader dominante nello spazio“, ha dichiarato Jason Lippert, Chief Executive Officer di LCI Industries. “Inoltre, nell’ambito dei nostri sforzi per ampliare la nostra presenza internazionale, nel gennaio 2020 abbiamo chiuso l’acquisizione del primo fornitore di finestre Polyplastic Group, che ci permetterà di crescere ulteriormente nei principali mercati europei. Questa espansione, unita al nostro impegno per l’innovazione e l’esecuzione su iniziative operative, ha sostenuto un ritorno alle vendite del 5% nel quarto trimestre rispetto a un calo dell’8% del settore, ampliando al contempo i margini operativi di 120 punti base, anno su anno. In vista del 2020, manteniamo la nostra attenzione alla fornitura di prodotti nuovi e innovativi, sfruttando le nostre competenze principali nei mercati adiacenti, aumentando l’efficienza operativa e realizzando sinergie da queste recenti acquisizioni. Rimaniamo ottimisti sulle opportunità che ci attendono e siamo fiduciosi che il nostro team continuerà i suoi sforzi per costruire sul nostro slancio per offrire ulteriormente valore ai nostri clienti e agli azionisti“.

Lascia un commento

*