Eco-Tassa Auto così avrebbe funzionato

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
I dati sono lì a dimostrare ciò che, purtroppo, si sapeva già fin dal primo momento in cui il provvedimento venne alla luce. Parliamo di quello noto come "Eco-Tassa" che prevede incentivi per chi acquista una automobile nuova (presunta e non dimostrata) ecologica, sia che fosse ibrida che elettrica, e una penalizzazione per quanti decidano di comperare una vettura nuova (presunta e non dimostrato) inquinante. Eppure bastava guardare cosa è accaduto altrove per comprendere come, in Nazioni omologhe alla nostra, provvedimenti di questa sorta non possono funzionare, eppure è stato deciso così. Peggio, poi perché c'era l'alternativa possibile che avrebbe svecchiato il parco auto, senza incidere sulle casse dello Stato, anzi, creando benessere e sviluppo. Vi spiegheremo cosa avrebbe dovuto essere fatto e non è stato fatto e poi, alla fine, la fatidica domanda:

di Luca Stella

I dati sono lì, impietosi, a dimostrare ciò che, purtroppo, si sapeva già fin dal primo momento in cui il provvedimento venne alla luce.

Parliamo di quello noto come “Eco-Tassa” che prevede incentivi per chi acquista una automobile nuova (presunta e non dimostrata) ecologica, sia che fosse ibrida che elettrica, e una penalizzazione per quanti decidano di comperare una vettura nuova (presunta e non dimostrato) inquinante.

Eppure bastava guardare cosa è accaduto altrove per comprendere come, in Nazioni omologhe alla nostra, provvedimenti di questa sorta non possono funzionare, eppure è stato deciso così.

Peggio, poi perché c’era l’alternativa possibile che avrebbe svecchiato il parco auto, senza incidere sulle casse dello Stato, anzi, creando benessere e sviluppo.

Vi spiegheremo cosa avrebbe dovuto essere fatto e non è stato fatto e poi, alla fine, la fatidica domanda:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp

Non perderti nessuna notizia. Iscriviti alla nostra Newsletter.

Ultime notizie

Editoriale