Eberspächer novità

Eberspächer novità

Dopo un anno finanziario 2020 fortemente influenzato dagli effetti economici della pandemia della corona, l’anno in corso è caratterizzato da una trasformazione per il gruppo Eberspächer. La più grande divisione Exhaust Technology diventerà operativamente più indipendente e in futuro opererà con il marchio “Purem by Eberspächer”.

Nel 2020, tutte e tre le divisioni del gruppo Eberspaecher hanno subito un forte calo delle vendite a causa della pandemia della corona. Tuttavia, ciò non si riflette nel fatturato del gruppo: intorno ai 4,9 miliardi di euro, è solo marginalmente inferiore al dato dell’anno precedente (-1,1%). La leggera diminuzione è dovuta all’aumento dei prezzi dei metalli preziosi utilizzati nei catalizzatori. Le vendite nette, che non tengono conto di questi effetti, sono inferiori del 16,4% rispetto al dato dell’anno precedente. Ciò riflette il crollo globale delle vendite di veicoli. Nel 2020 questa percentuale è diminuita del 15% a livello mondiale per le autovetture e di quasi il 24% in Europa. Nonostante il difficile contesto di mercato, una rapida e completa riduzione dei costi ha consentito di ottenere un risultato operativo (EBIT) positivo di 33,5 milioni di euro. Con un pacchetto di misure che include le spese di ristrutturazione necessarie, Eberspächer ha creato i presupposti necessari per affrontare il futuro più forte di prima. Dopo le imposte, il risultato annuale consolidato è stato di -53,1 milioni di euro. Oltre l’82% delle vendite è stato realizzato al di fuori della Germania. L’azienda impiegava in media 9.902 (-0,3%) persone in 80 sedi in tutto il mondo. L’anno passato non è stato caratterizzato solo da un grande dinamismo dovuto alla pandemia della corona, sia nell’industria automobilistica e nelle sue tecnologie, sia nel commercio mondiale e nell’economia. “Siamo in una fase di trasformazione e la stiamo attivamente plasmando in linea con la nostra strategia aziendale MOVE”, afferma il managing partner Martin Peters, guardando al futuro.

La tecnologia di scarico apparirà in futuro come “Purem by Eberspächer”
Nell’ultimo anno fiscale, la divisione Exhaust Technology ha realizzato vendite per circa 4,4 miliardi. Ulteriori stabilimenti di produzione iniziarono ad operare in Messico, India e Cina. Sono stati sviluppati nuovi prodotti per una mobilità pulita e la conformità con i prossimi standard sulle emissioni. Eberspächer offre sistemi che rendono la depurazione dei gas di scarico ancora più efficiente abbreviando la fase di avviamento a freddo e riducendo le emissioni di NOx fino al 90% in condizioni di test. In futuro, la divisione Exhaust Technology apparirà sul mercato come “Purem by Eberspächer”. Il fornitore automobilistico sta quindi rafforzando l’indipendenza operativa della divisione e ampliando le possibilità di collaborazione globale con altre società. “Attualmente stiamo vivendo grandi cambiamenti nell’industria automobilistica e nell’economia mondiale – in questo contesto stiamo agendo in modo proattivo”, afferma Martin Peters, spiegando la direzione strategica. Per l’industria dei fornitori, Eberspächer prevede un consolidamento, in particolare nei mercati e nei prodotti maturi, in cui emergeranno sempre più alleanze globali. L’azienda familiare è chiaramente impegnata nel proprio core business e rimane proprietaria di Purem by Eberspächer. Dott. Thomas Waldhier, che è a capo della divisione tecnologia di scarico dal 2012. L’obiettivo di Eberspächer resta quello di crescere partendo dal cuore dell’azienda. “Purem di Eberspächer è un forte pilastro del nostro gruppo di società. La controllata genera fondi per l’ulteriore sviluppo delle tecnologie di depurazione dei gas di scarico e la presenza internazionale, nonché per la crescita con nuovi settori e tecnologie di business “, spiega Peters la trasformazione e aggiunge:” Il nostro gruppo di società opera con successo in diversi mercati e offre un portafoglio di prodotti molto ampio. Con il nuovo marchio, in futuro lo mapperemo in modo più differenziato “.

Trasformazione con innovazioni e prodotti per i megatrend
Ulteriori passi nella trasformazione nel 2020 hanno incluso l’espansione mirata dell’area dell’innovazione per aprire nuovi prodotti e mercati. L’anno scorso Eberspächer ha partecipato a due start-up. L’azienda sta attualmente portando avanti le proprie attività in tre campi di ricerca definiti “Thermal Comfort for Mobility”, “Urban Mobility Solutions” e “Hydrogen for Mobility” attraverso l’unità organizzativa Business Innovation. Qui Eberspächer mira a dare uno sguardo completo alla mobilità.

Le due divisioni Climate Control Systems e Automotive Controls sviluppano tecnologie essenziali per la mobilità di domani. Nell’anno finanziario 2020, hanno registrato vendite per 483,8 milioni di euro (sistemi di controllo del clima) e 50,2 milioni di euro (controlli automobilistici) a causa della crisi. “Il nostro obiettivo è e rimarrà crescere con successo con queste due divisioni”, spiega Peters. Il successo nel campo della digitalizzazione e dei megatrend di mobilità elettrica e guida autonoma dimostrano che questo ha successo. I riscaldatori per veicoli elettrici hanno registrato un aumento della domanda dopo il riavvio della produzione dall’estate 2020. Sono utilizzati in particolare nei modelli elettrici e ibridi. Anche il settore dell’elettronica per veicoli ha riscosso grande interesse da parte dei clienti con prodotti per impianti elettrici particolarmente sicuri, che trovano impiego in particolare nei veicoli autonomi. Per contro, il settore dei sistemi di condizionamento per autobus ha registrato una significativa flessione, in quanto la domanda di pullman e in particolare di autobus interurbani ha subito un forte calo a causa delle limitazioni alla mobilità. Anche le vendite di riscaldatori per veicoli classici sono state inferiori ai piani originali a causa del rallentamento economico. Eberspächer ha portato avanti la digitalizzazione dei suoi componenti nel 2020. Per l’anno in corso, l’azienda prevede di commercializzare prodotti per il monitoraggio della catena del freddo in veicoli speciali.

Lascia un commento

*