climatizzatore da tetto per camper e caravan Mestic M2500W lo abbiamo provato

climatizzatore per camper e caravan da tetto Mestic M2500W test verità avviato

Mestic M2500W, in Europa non si parla d’altro in tema di climatizzazione per veicoli ricreazionali.

Lanciato da poco, prodotto da uno dei più grandi gruppi specializzati in condizionamento, promette prestazioni equivalenti ai modelli concorrenti ma a un prezzo decisamente più concorrenziale.

Un invito a nozze per noi, e così lo abbiamo montato sulla nostra caravan ADRIA Adora 753 UC, un incrociatore con una abitacolo così lungo e così largo che molti modelli concorrenti ne sconsigliano il montaggio, sapendo per certo che le prestazioni non potrebbero essere come promesso.

Eppure, noi il Mestic M2500W lo abbiamo montato, nella versione champagne, sebbene ne esista anche una argento, così da consentire il miglior inserimento nell’arredo del proprio camper o della propria roulotte.

Questo modello è stato anche di pompa di calore, così da poter essere utile nelle stagioni intermedie, quando non fa così tanto freddo da accendere il riscaldamento, ma nemmeno tanto caldo da girare in slip; di serie ha pure la funzione di deumidificatore, per quelle giornate nelle quali le nuvole in cielo pare lo sappiano che devono non far respirare e quindi sudare le persone.

Il telecomando, pratico e intuitivo, completa la dotazione.

Ecco i dati tecnici dichiarati:

Tensione 220V.
Potenza a freddo: 2,5KW (8500BTU).
Potenza a caldo: 2,2KW.
Corrente di avvio: 5,5A,
Intensità freddo/caldo: 3,5A/4,0A.
Flusso d’aria massimo: 340m3/h.
Dimensioni esterne: 1018 x 259 x 650mm.
Peso: 42,5 Kg.
Installazione dove è presente un oblò 40 x 40cm.
Gruppo consigliato: 2000W.


Piazzola prescelta assolutamente al sole, senza alcuna possibilità di ombra, presso il campeggio Orchidea di Baveno, Lago Maggiore. Temperatura minima registrata in trentadue giorni 7 gradi, massima 48.

Fin dal suo primo avvio il Mestic M2500W ci ha stupito per il flusso che era gentile, quindi nulla di freddo glaciale, segno evidente che la meccanica interna è di grande qualità, come promesso dall’altisonante nome del produttore, grande specialista in materia.

Altro elemento positivo il rumore di fondo, che c’è, ma assolutamente in linea con i più silenziosi sul mercato.

La colonnina del campeggio ha retto benissimo, mai nessun problema e questo nonostante l’assorbimento dichiarato sia elevato, come capita sempre quando il climatizzatore possiede anche la funzione di pompa di calore.

Unico neo il peso, leggermente superiore a quello di altri ma qui vige il buonsenso, se viene montato da un tecnico esperto e capace, non rappresenta alcun tipo di problema per il tetto, né ora, né mai; mentre sulla portata del veicoli ricreazionale ruba quei due o tre chili reali in più rispetto ad alcuni che però, a parità di prestazioni e con le medesima elevata qualità costruttiva, si propongono a un prezzo maggiore.

Conclusioni: il Mestic M2500W mantiene le promesse, è efficace come solo alcuni modelli, quella della fascia alta di mercato, sono capaci di offrire a un prezzo che normalmente è appannaggio dei modelli più scarsi presenti nel panorama continentale.

In conclusione ne abbiamo parlato con Davide Bartezaghi della concessionaria Autonord Car & Caravan dove lo abbiamo acquistato e fatto montare.

Lascia un commento

*