Bürstner brevetta il camper mansardato gonfiabile

Bürstner brevetta il camper mansardato gonfiabile

Bürstner presenta un camper mansardato che coniuga un coefficiente di penetrazione aerodinamica impensabile per questa tipologia, con una mansarda dalla abitabilità record di categoria, il tutto merito dell’adozione della tecnologia a pali gonfiabili.

La base di questo prototipo è un semintegrale Lyseo.

Nel 2019 il marchio Hymer, recentemente anch’esso integrato nel gruppo Thor Industries, presentò il Vision Van basato su Sprinter con un tetto a soffietto simile. Ciò che entrambi i tetti a comparsa hanno in comune è che sono costituiti da una sorta di struttura a nido d’ape o camera d’aria che viene gonfiata elettricamente. Poiché Bürstner fa anche parte del gruppo, l’idea della galleria pare quindi mutuata da questo studio.

In questo prototipo Bürstner Lyseo, il tetto per dormire dovrebbe gonfiarsi quasi silenziosamente con l’aria del compressore entro 90 secondi.

Ecco perciò che il profilato lungo sette metri diventa una abitazione su ruote alta 3,70 metri.

Il primo vantaggio è evidente: durante la guida il camper è più aerodinamico, mentre da fermo offre un secondo piano decisamente più abitabile del consueto.

Anche il secondo vantaggio è presto individuato, come in tutti i mansardati, mentre si dorme, il resto dei componenti l’equipaggio possono usufruire della dirette di soggiorno senza alcun tipo di compromesso.

Lascia un commento

*