Problema Cinture di Sicurezza

Problema Cinture di Sicurezza

di Luca Stella

A volte si deve essere impopolari, ma corretti.

Oggi quindi si affronta il tema delle automobili e dei camper sui quali viaggiano bambini con le cinture di sicurezza non allacciate proponendo per i padri di famiglia che consentono ciò.

Con tanto di invito a Confedercampeggio, ACTItalia Federazione e U.C.A. – Unione Club Amici.

2 comments

Caro Direttore,
rispondo come lettore del tuo sito perchè non si pensi che io voglia distinguermi da chi, invece, secondo la tua previsione non ti risponderà.
Quanto da te denunciato è assolutamente vero e coinvolge tutti i viaggiatori in auto, camper, aereo, treno (dove non sono proprio considerate) che viaggiano senza cinture.
Come tante altre cose è un fatto culturale, più che di “perdenti” penso che si debba parlare di padri di famiglia che vivono nel sogno che a loro non succederà mai nulla.
Come sai, più volte abbiamo parlato di questo argomento e, in tempi non sospetti, ho ammesso che anch’io, pur utilizzando sempre le cinture di sicurezza dei sedili anteriori, non ho mai insistito che lo facessero anche i miei figli, nell’errata consapevolezza che sarebbe stato più comodo per loro, sdraiarsi per dormire sul sedile posteriore o sul letto del camper.
Fatta questa doverosa ammissione, e so che questo non risolve il problema, passo alla tua proposta di emendamento che, penso, sia superfluo perchè la Legge prevede già una sanzione, anche se non è l’annullamento della patria podestà che tu vorresti chiedere.
Ritengo che le Federazioni debbano avere il compito di “insegnare” a tutti i propri Club aderenti e, attraverso loro, a tutti i loro inscritti, di affrontare seriamente il problema, perchè non ci siano drammatiche frasi postume del tipo: “se potessi tornare indietro…”.
Per questo, e credo che per il tuo messaggio e tutti noi sia già un successo, inoltrerò questa nostra conversazione a tutti i club aderenti all’Unione Club Amici affinchè sensibilizzino i loro soci.
Spero che tu possa considerarmi un coniglio per una prossima occasione perchè questa tua, giusta, provocazione non me la perdo davvero.

Ivan Perriera
Presidente Nazionale
Unione Club Amici

Dò ragione al Sig. Stella per aver sollevato questo problema molto importante e trascurato da molti, importantissimo per i bambini, ma non meno importante per le persone adulte trasportate, anche se con responsabilità differenti da parte del conducente o del padre o del nonno. Quando trasporto in macchina o in camper i miei nipoti faccio mettere sempre le cinture di sicurezza, sono un po meno attento quando trasporto persone adulte. Sono d’accordo nel divulgare questo messaggio a tutte le associazioni per responsabilizzare tutti i conducenti di autovetture o di camper o di altro. Resto a disposizione per altre iniziative. Michele Stasi – Camperisti Calabresi

Lascia un commento

*