Niesmann+Bischoff Club Italia in visita in AL-KO Italia

Niesmann+Bischoff Club Italia

Da AL-KO Italia riceviamo e volentieri pubblichiamo

Nel fine settimana del 7 e 8 ottobre 2017 il Niesmann+Bischoff Club Italia ha organizzato un incontro, il quarto di questo gruppo spontaneo nato su Facebook, con un programma che ha alternato visite a prestigiose cantine del veronese con escursioni in luoghi di grande fascino, come il Ponte Veja, il più importante monumento geologico della Lessinia. Il primo appuntamento del gruppo, però, è stato presso la sede di AL-KO a Castel D’Azzano, dove vengono assemblati i telai ribassati AL-KO AMC per ii costruttori italiani e sloveni. Qui Alessandro Marco Butturini, direttore commerciale di AL-KO Italia, ha illustrato ai partecipanti tutte le fasi di assemblaggio del celebre telaio che equipaggia, naturalmente, anche i prestigiosi motorhome Niesmann+Bischoff della gamma Arto.

Un telaio che è diventato un must su molti veicoli di fascia media e sulla maggior parte di quelli di fascia alta perché, oltre a ribassare il telaio e permettere la creazione del doppio pavimento, aumenta la sicurezza di guida grazie al baricentro più basso, alla careggiata allargata e migliora il comfort di marcia con sospensioni a ruote indipendenti realizzate con l’esclusiva tecnologia AL-KO a barra di torsione. La visita guidata dell’azienda ha permesso ai convenuti di apprendere quanto l’azienda sia meticolosa nei controlli di qualità e nel processo di assemblaggio che rispetta i severi standard imposti dal settore automotive. Al gruppo sono stati poi presentati una serie di prodotti AL-KO dedicati al miglioramento delle condizioni di sicurezza e comfort durante la marcia, come le sospensioni integrative ad aria posteriori X2 e X4, le sospensioni anteriori AL-KO ACS per migliorare la stabilità di guida e la sicurezza. Queste sospensioni, da sostituire a quelle di serie, riducono le oscillazioni di beccheggio e rollio, ma anche la rumorosità nell’abitacolo. Interessante anche il rimorchio universale Wheely che può portare fino a 750 kg ed è l’ideale per il trasporto di motociclette oppure, nella versione con box, per trasportare oggetti e attrezzature pesanti che non possono (e non devono) essere caricate nel gavone garage. L’incontro si è concluso con la prova pratica del sistema di piedini idraulici AL-KO HY4, montati in precedenza su un Niesmann + Bischoff Arto 76E di proprietà di un iscritto al club.

AL-KO HY4 è un sistema di sollevamento completamente automatizzato con quattro piedini d’appoggio idraulici autonomi e dotati di proprio serbatoio dell’olio e circuito indipendente. Questo consente di risparmiare tempo e danaro nell’installazione, poiché non si devono montare tubi idraulici che percorrono tutto il telaio. La dimostrazione ha evidenziato come il motorhome venga posizionato in bolla in modo completamente automatico, semplicemente premendo un bottone sul telecomando. I tempi di reazione dei cilindri telescopici sono veloci e c’è la possibilità di smontare il prodotto in caso di acquisto di un altro camper, senza lasciare segni del precedente montaggio.

Il gruppo di camperisti si è mostrato molto interessato all’incontro tecnico e ha partecipato con numerose domande, in particolar modo sulle sospensioni pneumatiche che è un prodotto particolarmente apprezzato dai possessori di motorhome Premium. Al raduno ha partecipato anche Monica Lösch, area manager di Niesmann+Bischoff per Erwin Hymer Group.

È stato un vero piacere illustrare tematiche tecniche, anche complesse, a una platea così interessata e competente come i camperisti del Niesmann+Bischoff Club Italia – dice Alessandro Marco Butturini – è chiaro che questi mezzi di fascia premium sono il punto di arrivo di un’utenza esperta e appassionata. Una clientela che conosce il nostro marchio e sa che dietro ad ogni nostro prodotto c’è un lungo lavoro di ricerca e sviluppo, portato avanti direttamente con i costruttori di meccaniche e di veicoli ricreazionali a garanzia di affidabilità e qualità. Poiché i nostri prodotti hanno a che fare con la sicurezza in marcia, noi non scendiamo a compromessi”.

Lascia un commento

*